#LavoriPubblici #Sparanise #Anticorruzione

Purtroppo Sparanise è un paese abbandonato a se stesso, questo è un dato di fatto. Ma non è questo il punto perché dandosi sempre la possibilità a Giovanni Fusco, il comandante dei vigili, di rimanerci, è ovvio che le cose non possano andare diversamente. Abbiamo anche la fortuna di avere una caserma dei carabinieri perfettamente allineata al volere delle forze del male di questo paese. E’ assurdo non pensare che il maresciallo che la presiede non sia come i suoi predecessori (  l’ultimo di questi è stato allontanato di recente per avere elargito protezione ad un caseificio locale in cambio dell’assunzione della cognata ). Del resto, ha già ampiamente manifestato la corruzione che lo caratterizza facendo consolidare situazioni per nulla attuabili dal punto di vista legale. Si è sintetizzato ( quest’episodio ) utilizzando il termine mozzarella. Morale della favola: fortunatamente, come detto, questo sottufficiale del NOE è stato dislocato a S.M.Capua Vetere. Ma, come anche s’è detto, il problema della corruzione di questo Corpo a Sparanise è tutt’altro che risolto. Infatti, come si può leggere vistando il seguente indirizzo web https://t.co/

wPL1Mgo4ee , proseguono senza sosta ( ricordate quanto detto a proposito di Giovanni Fusco ), tutte le peggiori nefandezze possibili ed immaginabili senza che nessuno se ne accorga. Se non ci fossero le Forze dell’Ordine che passano davanti a questi fatti senza neanche accorgersi che si tratta di atti delinquenziali come i furti e le rapine o come le estorsioni e le minacce, come tutti gli altri atti delinquenziali in genere ( per farla breve ), si starebbe decisamente meglio. No, questa possibilità non ci dev’essere ! Domani per forza di cosa deve essere peggiore di oggi e si deve continuare a vedere forme di corruzione in ogni dove che appartenga al Comune di Sparanise. L’episodio che si è segnalato non è altro che uno dei tanti a cui, obbligatoriamente, si è dovuto assistere e, praticamente, è relativo a una dazione di soldi a una società ” fantasma “. Sveliamo subito l’arcano: il fantasma della situazione sarebbe il padre del sindaco di Sparanise, cioè il sig. Battista Martiello che, definirsi invisibile è un tantino una ” voluta forzatura ” in quanto è stata universalmente notata, in paese, la sua presenza all’interno della ” Casa di Tutti “.  Per impedire che si notasse la presenza del genitore del sindaco e altri amici e parenti sono stati frapposti tutta una serie di ostacoli che vanno dal citofono davanti alla porta d’accesso ( ai vari uffici ) al comandante Fusco e i suoi uomini. Le telecamere, ovviamente, durante le visite che effettuavano questi ed altri personaggi, non solo famosi, venivano rigorosamente disattivate. Morale della favola: con una cadenza quasi bisettimanale si inventavano dei ” Lavori Pubblici ” da commissionarsi a qualcuno per sottrarre risorse al Comune. Senza farsi neanche molti problemi, come evidenziato dalla circostanza che non s’è dato peso allo stato di liquidazione in cui si troverebbe la società che ha ricevuto l’incarico ( regalo con il ” fiocco ” o regalissimo ). Parliamo della società ” Altra Energia srl “.  Per fare in modo che fosse più difficile risalire alla società in questione, si è appositamente scritto nella determina una Partita Iva al posto di un’altra. Il dottore Merola, proprio per dimostrare che non è come va dicendo Salvatore Martiello ( che anche sotto la sua Amministrazione succedevano queste malefatte ) ha devoluto tutte le dovute rimostranze agli organi inquirenti, continuando a confidare sul loro corretto operato. Avrebbe, come si legge nell’articolo di Paesenews, addirittura sconfessato la giustificazione, addotta da chi ha inteso regalare 970 euro + Iva ( al padre ), secondo la quale questi ” Lavori Pubblici ” sarebbero stati commissionati perché si trattava di dover fare una manutenzione ( sostituzione delle lampadine ) all’illuminazione pubblica in una certa zona: ” Ma non è questo il modo ! “. ” Ma quali Lavori Ricorrenti, Urgenti ed Indifferibili “… in galera Vi mando a tutti quanti ! … effettivamente  ! Continua …

 

Annunci